Calendario Incipit 2016 Febbraio

Calendario 2016 free download: FEBBRAIO

Calendario 2016 free download: FEBBRAIO

Ecco il file da scaricare e stampare per il Calendario 2016 free download, il mese di FEBBRAIO!

La citazione era quasi d’obbligo: Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen, perfetta per il mese di San Valentino 🙂

E per chi volesse leggerne di più, qui c’è parte del primo capitolo!

Calendario 2016 free download: FEBBRAIO

Calendario 2016 free download: FEBBRAIO

 

Calendario 2016 free download: FEBBRAIO

Per chi non sapesse di cosa parla questo benedetto romanzo, che tanto ha ispirato registi, illustratori, artisti e sognatori di tutto il mondo, ecco un estratto della trama, direttamente da Wikipedia 😉

La famiglia Bennet è composta dai coniugi Bennet e dalle loro cinque figlie: Jane, Elizabeth (per gli amici Lizzy), Mary, Catherine (detta anche Kitty) e Lydia. L’obiettivo rimasto alla signora Bennet, vista la mancanza di un figlio maschio che possa ereditare la loro tenuta di Longbourn nell’Hertfordshire, è quello di vedere sposata almeno una delle sue figlie prima possibile. La signora Bennet è una donna frivola mentre il signor Bennet è un uomo intelligente, sarcastico e imprevedibile. È tuttavia affezionato a Jane e soprattutto a Elizabeth, ragazza di carattere assennato e ragionevole.

Quando un ricco scapolo, il signor Bingley, si trasferisce a Netherfield, una bella dimora in affitto nelle vicinanze, la signora Bennet freme affinché le figlie gli vengano presentate quanto prima e prega il marito di presentarsi a porgere i propri omaggi al nuovo vicino. È sua precisa intenzione, infatti, quella di combinare un matrimonio tra il signor Bingley e una delle figlie e non vuole correre il rischio di vederselo accaparrato da qualche altra vicina. Il signor Bennet, nonostante l’apparente reticenza, si presenta al nuovo arrivato, ma le figlie hanno il piacere di incontrare Bingley solo durante il ballo dato da Sir Lucas, vicino di casa dei Bennet, dove finalmente le graziose ragazze possono essere oggetto dell’ammirazione del giovane. Il signor Bingley è giunto a Netherfield in compagnia delle sue due sorelle, Caroline e la signora Hurst, del marito di quest’ultima e del suo più caro amico, il signor Darcy. Bingley è cortese e socievole e si attira subito le simpatie della compagnia, è inoltre immediatamente palese la sua grande ammirazione per la maggiore delle signorine Bennet (Jane). Al contrario, Darcy rimane in disparte, si rifiuta di ballare con le signorine che non conosce e non mostra alcun interesse nel voler coltivare amicizie con membri della compagnia. A causa di questo suo comportamento, viene subito tacciato come un uomo orgoglioso e altero, e ai presenti non basta il pensiero della sua grande ricchezza per dimenticare la grande antipatia che Darcy ha suscitato in loro. Durante il ballo Elizabeth viene definita da Darcy “Appena passabile ma non abbastanza bella da tentarmi”. Elizabeth lo sente e, pur mostrando ironia per l’accaduto, lo prende in antipatia…

Cerchi la copertina del Calendario Incipit 2016? Clicca qui!

Calendario Incipit

Calendario 2016 free download: “Incipit” (Copertina+Gennaio)

Calendario 2016 free download

“Incipit”

{Copertina + Gennaio}

Calendario 2016 free download

Buon 2016! Anche quest’anno arriva il calendario in free download firmato The Art Diary ❤

Per rimanere in tema con la “rubrica” mensile dedicata agli Incipit che più mi hanno colpito (la trovate qui) ho deciso di dedicare il calendario di quest’anno proprio agli “inizi letterari”. Ogni mese sarà abbinato ad una frase più o meno famosa, dalla quale sono nati romanzi, novelle o saggi che ho letto e amato.

Gli Incipit del calendario non corrisponderanno automaticamente a quelli che tratterò ogni mese sul blog ma saranno un ulteriore… spunto per l’immaginazione (Spoiler Alert: questa frase contiene un importante indizio per scoprire quale sarà il primo Incipit del 2016 😀 ), come frasi motivazionali o ispiratrici dalle quali far nascere riflessioni, viaggi mentali o, perché no, anche solo un sorriso.

Calendario 2016 free download

GennaioNote del Guanciale (Makura no sōshi) di Sei Shōnagon

Per il mese di Gennaio ho scelto l’Incipit di un libro che ho amato tantissimo durante i miei anni universitari, uno di quei volumi corposi e spessi che riempiono le giornate – e nottate – degli studenti del primo anno di letteratura giapponese, il Makura no sōshi (Note del Guanciale) di Sei Shōnagon (清少納言), dama di corte vissuta nel periodo Heian (7941186), forse uno dei momenti storici migliori per la produzione letteraria nipponica. E’ di questo periodo infatti anche il Genji Monogatari, un capolavoro che è anche ritenuto il primo romanzo della letteratura giapponese e mondiale.

Il Makura no sōshi appartiene al genere letterario degli zuihitsu (“appunti”o “miscellanee”) ed è una raccolta di riflessioni, pensieri, stati d’animo, stralci di diario scritti con grande acume, sensibilità e poesia che ha il pregio di averci tramandato un variopinto quadro della vita quotidiana di corte del periodo d’oro dell’Impero giapponese. (Per chi volesse approfondire, ecco cosa ne dice Wikipedia)

Mi piace molto l’idea di avere davanti a me, ogni giorno, questa frase iniziale così delicata e poetica:

 

L’aurora a primavera: si rischiara il cielo sulle cime delle montagne, sempre più luminoso, e nuvole rosa si accavallano snelle e leggere.
 D’estate, la notte: naturalmente col chiaro di luna; ma anche quando le tenebre sono profonde.
È piacevole allora vedere le lucciole in gran numero rischiarare volando l’oscurità, oppure distinguere solo le luci di alcune di loro.
Anche quando piove, la notte ha un suo fascino.

 

Sebbene i riferimenti al mondo esterno, il cielo, le nuvole, gli alberi in fiore, siano un cliché nella letteratura giapponese la lingua, così ricca di espressioni delicate e vive, non rende mai monotone queste descrizioni che con pochi cenni, come rapide e soffici pennellate, dipingono davanti ai nostri occhi un panorama immaginario degno di un mondo di sogno.

Se qualcuno si fosse incuriosito e volesse leggere Note del Guanciale lo trova qui. Buon mese di Gennaio a tutti!  

 

anna

Seguimi su FACEBOOK!

Instagram

Guida ai regali di Natale episodio 1: il feltro

Guida ai regali di Natale fatti a mano: il FELTRO

Guida ai regali di Natale.

{Episodio 1: il Feltro}

Avere un negozio su Etsy significa trascorrere tante ore sul sito per fare promozione e inevitabilmente si finisce col perdersi in un mondo fantastico fatto di creatività, materie prime originali e ispirazione che messe insieme da mani esperte si trasformano in oggetti veramente unici.

Dal momento che sono un’appassionata di tutto ciò che è naturale e una grande sostenitrice del fatto a mano ho pensato di creare una personale Guida ai regali di Natale fatti a mano includendo alcuni tra le centinaia di oggetti che su Etsy mi tentano quotidianamente (cercando di non cedere e comprarli tutti 🙂 ).

La Guida sarà suddivisa per categorie, inizio oggi con il feltro e nello specifico con: miniature di animaletti, fiori, cappelli e borse. Enjoy!

Animaletti

E che lo dico a fare, li amo! Sono piccoli (alcuni nemmeno poi tanto), soffici e deliziosi, fatti apposta per incantare grandi e piccini 🙂 Io poi che ho una passione smodata per i roditori in generale sono letteralmente innamorata dei topini e dei coniglietti, semplicemente li adoro! Eccone una selezione, ma cercando felted animals nel motore di ricerca interno di Etsy sicuramente ne troverete tanti altri ugualmente belli. 🙂

 

Fiori

Non c’è inverno che si rispetti senza un fiore di feltro applicato su un cappotto, una sciarpa o un cappello! Questi fatti a mano e decorati con foglie e pistilli sono davvero bellissimi, fatevi un giro alll’interno dei diversi shop perché la maggior parte ha in vendita anche collane, sciarpe e altri accessori simpatici 😉

 

Cappelli

Esiste forse qualcosa di più affascinante di un elegante cappello in feltro, con la sua aria misteriosa e noir? Certo, un cappello in feltro fatto a mano! 🙂

Anche qui c’è da sbizzarrirsi, tra modelli classici alla Borsalino, baschi e chicchissimi cappelli da cocktail fino ai fascinators più stravaganti e creativi. Basta dare uno sguardo e subito si viene rapiti nel vortice della cappellomania 🙂

 

Borse

Le borse in feltro sono un must dell’inverno! Il solo vederle mi mette allegria, che siano coloratissime o più sobrie e monocromatiche, per me è subito Natale. E poi ce n’è davvero per tutti i gusti, dalle più giocose, decorate con frutta e fiori, alle più rigorose e serie per le irriducibili del black look! ❤

 

PS: Non dimenticare di passare a trovarmi, ci sono anche io su Etsy! 😉

anna

Seguimi su FACEBOOK!

Instagram