La Legge di Murphy applicata ai fotografi*: le foto di gruppo

legge di murphy legge di murphy legge di murphy

La Legge di Murphy applicata ai fotografi

 

{LE FOTO DI GRUPPO}

Legge n. 1 delle foto di gruppo: in quel rarissimo caso in cui tutti i presenti abbiano gli occhi aperti, nella stessa foto, ce ne saranno sempre un paio che guardano in un’altra direzione e uno di questi, naturalmente, è il festeggiato/a.

Legge n. 2. Se il festeggiato è un bambino, arrivati al momento della foto di gruppo, sarà impegnato in una di queste attività:

– piangere come se lo stessero giustiziando;

– urlare a squarciagola con un’espressione di terrore ben stampata in viso;

– dormire seraficamente dopo ore di ninnananne e passeggiate andate a male, ragion per cui la mamma non vorrà svegliarlo, salvo poi chiedervi dopo se c’è una foto in cui il pupo abbia gli occhi aperti e sembri felice e divertito (d’altronde è il festeggiato, eh!);

– tirare i capelli alla mamma/zia/nonna/sorella che lo tiene in braccio, la quale sarà immortalata con una smorfia orribile tra l’infastidito e il feroce (e dopo vi chiederà di photoshopparle un sorriso smagliante con denti bianchi e rossetto impeccabile);

– sputacchiare ovunque con entusiasmo e ipersalivazione degni di un lama nei suoi giorni migliori;

– lanciare confetti/biscotti/bomboniere in direzione del fotografo;

In tutti i casi sopracitati, la madre del festeggiato vi chiederà di far apparire un sorriso gioioso sul volto del bambino, con Photoshop.

Legge n. 3. Se il vostro gruppo è numeroso e state usando un grandangolo, alle estremità ci saranno sicuramente delle donne: grasse, grosse, vestite probabilmente di rosso, che vi chiederanno di photoshopparle e farle apparire magre, sexy e bellissime, ma che non vorranno per nessuna ragione spostarsi al centro (o nascondersi). E voi vi ritroverete un gabibbo sorridente che ammicca soave e felice, nel pieno del suo splendore (e del vostro terrore).

Legge n. 4. Nelle foto di gruppo manca sempre qualcuno. Non importa quante volte si sia richiamata l’attenzione sull’imminente scatto, quante volte sia stato fatto l’appello e in che termini sia stato urlato il nome di tutti i chiamati a far parte del momento da immortalare: qualcuno, e sicuramente un parente stretto/amica del cuore/cognato/zio venuto apposta dall’America, in poche parole un ospite che nonpuòassolutamentemancarenellafoto sarà nascosto da qualche parte, probabilmente in bagno o al bar a bere comodamente il caffè e l’ammazzacaffè, e soltanto dopo che la foto sarà stata scattata per sfinimento e avvenuta telefonata a Chi l’ha visto, si presenterà e sarà molto ma molto offeso per l’esclusione. In questi casi i festeggiati dovrebbero assicurarsi di aver ricevuto il regalo prima delle foto. A voi, naturalmente, verrà chiesto di reinserire il soggetto mancante con Photoshop.

Legge n. 5. Se i partecipanti alla foto di gruppo sono adolescenti le situazioni cui andate incontro sono svariate, potreste infatti ritrovarvi ad immortalare: tentate orge; tentati omicidi; teste improvvisamente dotate di corna; aeroplanini volanti lanciati da chissà dove; droghe leggere o pesanti in base agli eventi; aspiranti fashion blogger in pose da urlo (il vostro); greggi al pascolo. Se invece siete fortunati vi capiterà al massimo il ragazzino fighetto che non potrà fare a meno degli occhiali da sole. Che poi vi chiederà di togliere con Photoshop.

*I fotografi in questione in realtà sono fotoamatori, perché i fotografi professionisti sanno di sicuro come far fronte alle varie e possibili evenienze. E, in ogni caso, se qualcosa può andare storto, lo farà.  😀

legge di murphy

Seguimi su FACEBOOK!

Follow on Bloglovin

Instagram

Anna

Anna

Digital Strategist | Visual Story Teller | Content & Community Manager at Anna
Digital Strategist, fotografa, cantastorie.
Pianifico strategie digitali, creo contenuti visivi e testuali per il web e gestisco Social Media e Community. Vuoi saperne di più? Contattami!
Anna
Share the love!
Share on Facebook7Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Share on Reddit0Share on StumbleUpon0Email this to someone